19.7.16

Collane realizzate con materiale di riciclo: arriva la Collana Gatto!


Non potevo aspettare oltre, avevo troppa voglia di presentarvi la nuova collana che ho voluto intitolare: Collana Gatto.
Io ve lo avevo detto che non riesco ad essere troppo ripetitiva nella creatività! Inoltre ho pensato che tra di voi ci dovevano essere, sicuramente, tante amanti dei gatti e allora mi sono detta: perchè non sospendi per un po' la produzione di Collane Volpe e provi a vedere se, con un tappo e una cannuccia si riesce a tirar fuori anche un gatto?
Non potevo certo rimanere indifferente a questa proposta fatta a me stessa ed ecco a voi il risultato!

Collana realizzata con tappi di bottiglia e cannucce

Anche quest' ultima nata è realizzata con componenti in acciao, che quindi, nel tempo, non cambiano ne colore, ne aspetto. In più è regolabile in tre lunghezze diverse, trovere di certo quella che fa per voi. E poi vogliamo parlare del colore? Quando ho visto questa cannuccia verde acqua, non volevo credere ai miei occhi!!!
Grazie, come sempre, per essere qui,
Giorgia



29.6.16

Collana Volpe argento


Oggi a Roma è festa, il laboratorio è chiuso ed io ne approfitto per scrivere questo post.
Sono proprio soddisfatta di come avete accolto le mie Collane Volpe, ma un mio limite o pregio (dipende dai punti di vista) è che non riesco ad essere troppo ripetitiva nell'attività creativa; devo sperimentare sempre e trovare nuove soluzioni stilistiche. E' così che è nata una nuova versione della collana volpe: una versione short, che è possibile indossare a tre diverse lunghezze.
Il fatto che sia argentata le dona senza dubbio un aspetto più prezioso. Ne ho realizzata solo una perché se vi piace potrete ordinarla specificando il colore degli occhi ed averla quindi personalizzata.



P.S: le foto non sono un granché, perchè attualmente in casa abbiamo tutte le tende dei balconi tirate giù :_)



Ora vi lascio, perché appena il mio giovanotto si sveglierà, andremo a trascorrere qualche ora al mare.
Buona giornata,
Giorgia

20.6.16

Collane Volpe: alla prima spedizione, il primo grande errore commesso


L'ultima cosa che desideravo, era che la prima Collana Volpe che mi era stata richiesta arrivasse danneggiata nelle mani della sua nuova proprietaria. Invece è esattamente quello che è successo. Subito dopo il suo arrivo Claudia mi scrive e mi invia la foto della collana: le mancava un occhio e un pezzettino di pelle. 
Appena sono stata in grado di chiudere la bocca, ho capito cosa le era successo. No, la colpa non era d'attribuire al servizio delle poste italiane alla quale l'avevo affidata; troppo facile. La colpa era d'attribuire e me medesima.
Io, che con tanto amore l'avevo ideata, creata e confezionata, l'avevo anche cancellata.
Ebbene si signori della corte (ops, forse mi sto facendo prendere un po' troppo la mano...), il mio eccesso di zelo ne è stata la causa.
Non so se per voi è lo stesso, ma io quando ricevo un pacco sono al settimo cielo; per me è un momento magico quando c'è l'ho tra le mani e lo scarto, (e questo accade anche se sono io che l'ho ordinato e so esattamente cosa contiene).
E così per aggiungere magia al momento in cui Claudia avrebbe scartato il suo pacchetto, ho pensato bene di coinvolgere oltre che la sua vista e il suo tatto, anche il suo olfatto, e cosa ho fatto signori giurati? (Oh, oh, sta accadendo di nuovo...). Ho spruzzato sul sacchetto di juta, un eu de parfum al tè verde dal profumo inebriante.
Che ingenua che sono stata: l'alcol contenuto nel profumo, spruzzato appena prima di imbustare la collana e spedirla, è stato fatale per la Volpe rossa, nonostante lo strato di vernice protettiva trasparente.
Ma non potevo assolutamente permettere che tutta questa storia non avesse il suo ben lieto fine. Così, subito dopo aver visto la foto di Claudia, mi sono messa all'opera. Non importava se era a fine giornata e già avevo speso le mie ben otto ore a creare gioielli preziosi, ero passata a prendere Giacomo a scuola, portato a passeggio il cane e steso la lavatrice, Claudia doveva al più presto avere la sua Collana Volpe!



A presto,

Giorgia